HomeAzioniAcquista Philips
Inizio trading con eToro

Come acquistare Philips (PHIA) azioni nel Italia 2022

philips (RYLPF)
...
Cambio 24 ore
...
exchange
...
Autore: Ana Frincu Aggiornato: July 5, 2022

Koninklijke Philips NV (Royal Philips), spesso abbreviato in Philips, è una multinazionale con sede nei Paesi Bassi che offre soluzioni tecnologiche di tipo sanitario in tutta Europa e nel resto del mondo. Nonostante in precedenza fosse una delle più grandi aziende di elettronica al mondo, Philips si concentra adesso maggiormente sull'area della tecnologia sanitaria.

Viene fondata a Eindhoven e la sua sede è stata trasferita ad Amsterdam nel 1997. La società è quotata principalmente alla borsa valori Euronext di Amsterdam, ma è anche quotata alla Borsa di New York. Philips è membro dell'Euro Stoxx 50 Index, un indice azionario delle 50 maggiori società europee.

Questa guida ti spiega come acquistare azioni Philips e perché potresti farlo, tenendo conto di vari fattori fondamentali.

Come acquistare RYLPF Azioni in 5 semplici passi

  1. 1
    Clicca sul link in basso per visitare eToro e inserisci i tuoi dati nei campi richiesti per registrarti.
  2. 2
    Fornisci i tuoi dati personali e compila un semplice questionario per finalità informaitive.
  3. 3
    Clicca su "Depositare", scegli il tuo metodo di pagamento e segui le istruzioni per aggiungere i fondi sul tuo conto.
  4. 4
    Cerca la tua azione preferita e controlla le principali statistiche. Una volta che sei pronto per investire, clicca su"Investi".
  5. 5
    Inserisci la quantità di denaro che vuoi investire e configura la tua negoziazione per comprare le azioni.

Tutto quello che devi sapere su Philips

A questo punto, diamo uno sguardo dettagliato a Philips esplorandone la storia e la strategia aziendale, come guadagna e come si è comportato il titolo negli ultimi anni.

La Storia di Philips

La Royal Philips Company è stata fondata nel 1891 da Gerard Philips e suo padre, Frederik Philips, che allora era un banchiere. L'azienda iniziò con la produzione di lampadine a filamento di carbonio e altri prodotti elettrotecnici nel 1892, ma in seguito si espanse nell'elettronica di consumo. Ha iniziato a produrre nel settore dell'elettronica all'inizio del XX secolo. La sua prima stazione radio a onde corte, PCJJ (poi PCJ), andò in onda l'11 marzo 1927.

Nel 1939, l'azienda iniziò a produrre rasoi elettrici con il marchio Philishave e dopo la seconda guerra mondiale, sviluppò il formato Compact Cassette e co-sviluppò il formato Compact Disc con Sony. Ha ottenuto il titolo onorifico reale nel 1998. Nel 2013, l'azienda ha iniziato a rifocalizzarsi dall'elettronica di consumo alla tecnologia sanitaria, abbandonando "Elettronica" nel suo nome, diventando Royal Philips NV. La sua divisione di illuminazione è stata scorporata come una società separata, Signify NV, nel 2016

Philips ha acquisito Volcano Corporation nel 2015 per rafforzare la sua posizione nella chirurgia e nell'imaging non invasivi, annunciando nel 2017 l'acquisizione di Spectranetics Corp, un produttore statunitense di dispositivi per il trattamento delle malattie cardiache.

Qual è la strategia di Philips?

Philips ha iniziato con la produzione di lampadine e successivamente si è diversificata nell'elettronica di consumo. Negli ultimi anni, ha iniziato a concentrarsi sulla tecnologia sanitaria. Mira a migliorare la salute in tutti gli aspetti, dalla prevenzione e una vita sana alla diagnosi e al trattamento, nonché all'assistenza domiciliare. Con oltre 110 stabilimenti di produzione sparsi in 100 Paesi e un forte reparto di ricerca e sviluppo, Philips sfrutta la tecnologia avanzata con approfondimenti sui consumatori per fornire soluzioni nei confronti dell'assistenza domiciliare e della salute dei consumatori.

La strategia dell'azienda è quella di integrare soluzioni innovative che combinano sistemi, dispositivi intelligenti, informatica e servizi sfruttando al contempo big data e partner commerciali, volendo così fornire i prodotti ideali verso un ampio target di mercato.

Come fa Philips a fare soldi?

L'azienda guadagna dalla vendita dei suoi prodotti e servizi. Philips classifica i suoi prodotti in tre segmenti: Diagnosis & Treatment, precedentemente noto come Philips Medical Systems e si concentra sull'imaging diagnostico e sulla terapia guidata dalle immagini; Connected Care, che si concentra sui sistemi di monitoraggio dei pazienti per il sonno e le cure respiratorie e sulle soluzioni di emergenza e rianimazione (ECR); e Personal Health (ex Philips Consumer Electronics e Philips Domestic Appliances and Personal Care), che includono prodotti per l'igiene orale, prodotti per la cura della madre e del bambino, prodotti per la cura della persona ed elettrodomestici.

Come si è comportata la Philips negli ultimi anni?

Negli ultimi due decenni o più, il titolo ha avuto una performance altalenante. È sceso dal suo massimo storico di € 57,14 nel settembre 2000 a meno di € 15 nel 2002. Si è gradualmente ripreso negli anni successivi, raggiungendo un massimo di € 32,61 nel luglio 2007 prima che la grande recessione del 2008 lo portasse a meno di 12€.

Il titolo ha oscillato su e giù per alcuni anni prima di iniziare un aumento sostenuto dal 2016 e raggiungere il massimo di € 50,86 nell'aprile 2021. Da allora, ha subito un profondo ritiro. Al 7 ottobre 2021, il titolo è scambiato a circa 37,33 €, ovvero circa il 26,6% al di sotto del massimo di aprile 2021.

Fonte: Yahoo! Finanza

Analisi fondamentale di Philips

A differenza dell'analisi tecnica in cui i trader studiano l'azione storica dei prezzi per trovare modelli in grado di prevedere i movimenti futuri dei prezzi, con l'analisi fondamentale, l'attenzione si concentra sull'attività dell'azienda e su come guadagna. L'idea è di conoscere il valore intrinseco del titolo.

In questa guida, spiegheremo alcuni dei fattori da considerare quando si esegue l'analisi fondamentale di un'azione e che includono il rapporto P/E, le entrate, l'utile per azione, il rendimento da dividendi e il flusso di cassa.

Entrate di Philips

Le entrate di un'azienda sono la quantità di denaro che genera dalla vendita dei suoi prodotti o servizi. È la prima voce registrata nel reddito, motivo per cui viene anche definita linea superiore. Un reddito più elevato rispetto al trimestre precedente o a un periodo simile dell'anno precedente attrae gli investitori e può migliorare le prestazioni del titolo.

Le entrate di Philips per l'anno fiscale 2020, terminato il 30 dicembre 2020, sono state di 19,54 miliardi di EUR, con una crescita di circa lo 0,3% rispetto al dato del 2019 (19,48 miliardi di EUR).

Fonte: Yahoo! Finanza

L'utile per azione di Philips

I guadagni di un'azienda si riferiscono ai profitti che realizza in un periodo contabile dopo che tutti i costi legati all'attività sono stati detratti dai suoi ricavi. Si trova in fondo al conto economico, motivo per cui viene solitamente indicato come il "risultato di fondo dell'azienda".

Ciò che ti preoccupa di più come investitore che non possiede l'intera società è l'utile per azione (EPS), che si riferisce all'importo che la società ha guadagnato per ciascuna azione in circolazione delle sue azioni ordinarie. Puoi calcolare l'EPS di Philips dividendo i suoi guadagni netti (meno i dividendi pagati agli azionisti privilegiati) per il numero di azioni ordinarie in circolazione. Tuttavia, puoi ottenere la metrica dai siti Web del tuo broker o da qualsiasi importante sito Web finanziario. L'EPS di Philips per l'anno fiscale 2020 è stato di € 1,31.

Rapporto P/E di Philips

Il rapporto prezzo-utili (P/E) confronta il prezzo delle azioni di una società con il suo utile per azione. Sebbene puoi calcolarlo dividendo il prezzo corrente dell'azione per l'EPS, puoi anche osservarlo direttamente sul sito Web del tuo broker o su un sito Web dedicato alla finanza.

Dato il prezzo dell'azione Philips di € 37,33 e l'EPS di € 1,31, il suo rapporto P/E sarebbe di circa 28,50. Ciò implica che a partire dal 7 ottobre 2021, gli investitori sono disposti a pagare € 28,50 per ogni euro che la società guadagna di profitti all'anno.

Un titolo con un rapporto P/E molto alto è generalmente considerato sopravvalutato, ma non esiste un livello limite per il rapporto P/E per sapere quale sia alto o basso. Gli investitori spesso confrontano con quelli di titoli simili per avere un'idea più chiara. Possono anche continuare ad acquistare un'azione con un rapporto P/E elevato se prevedono guadagni maggiormente elevati in futuro. Questo è il motivo per cui il rapporto PEG, che determina la crescita degli utili, potrebbe essere una metrica migliore.

Rendimento da dividendi di Philips

I dividendi sono pagamenti in contanti che una società offre ai suoi azionisti per investire nella società. Di solito sono pagati trimestralmente, semestralmente o annualmente. Non tutte le aziende pagano dividendi; alcuni conservano i loro guadagni. Philips paga dividendi annuali; ha infatti pagato un dividendo di 0,85 euro per azione per l'anno fiscale 2020. Quando viene dichiarato un dividendo, il prezzo delle azioni della società aumenta fino a dopo la data di stacco del dividendo per poi diminuire.

Il rendimento da dividendi confronta i dividendi annuali totali di una società con il prezzo delle sue azioni. Ad esempio, una società che paga un dividendo annuo di 0,85 euro per azione quando il prezzo dell'azione è di 37,33 euro avrebbe un rendimento da dividendo del 2,28%. Puoi facilmente vedere questa metrica insieme ad altri rapporti finanziari sul sito Web del tuo broker o su uno dei principali siti Web finanziari.

Il flusso di cassa di Philips

Il record del flusso di cassa di una società è visualizzato nel rendiconto finanziario, che rappresenta uno dei tre rendiconti finanziari che vedrai nella sezione finanziaria delle informazioni sulla società sul sito Web di un broker o su uno dei principali siti Web finanziari. È un record di come l'azienda genera e spende denaro.

Quando si studia il rendiconto finanziario, bisogna concentrarsi sul flusso di cassa libero, che rappresenta la quantità di denaro contante o equivalenti che l'azienda ha lasciato dopo aver pagato le principali spese necessarie per la gestione dell'attività. Tra cui immobili, attrezzature e così via. L'azienda dispone esattamente del flusso di cassa libero per pagare i dividendi, finanziare la sua espansione o ripagare i debiti.

Nel rendiconto finanziario di Philips qui di seguito, puoi osservare che la società disponeva di oltre 1,8 miliardi di euro alla fine del 2020.

Fonte: Yahoo! Finanza

Perché acquistare azioni Philips?

Philips gode di una buona andamento finanziario, ciò poiché i suoi fondamentali sono solidi e con prospettive di crescita significative. Come forse già saprai, i contanti sono la linfa vitale di qualsiasi attività commerciale e il rendiconto finanziario di Philips mostra che ne hanno abbastanza. Con quei soldi, l'azienda può perseguire i suoi nuovi progetti e piani di crescita e ha dimostrato nel corso degli anni di poter facilmente adattare la propria attività alle mutevoli esigenze dei consumatori.

Ecco tre motivi per cui potresti voler acquistare azioni Philips:

  1. L'azienda è ben gestita, come dimostrano i suoi solidi fondamenti

  2. Ha un flusso di cassa libero considerevole

  3. Paga regolarmente dividendi

Suggerimento dell'esperto sull'acquisto di azioni Philips

Philips è un titolo in crescita con enormi prospettive, ma a partire dal 7 ottobre 2021 il titolo appare in profonda flessione (oltre il 26% al di sotto del suo massimo più recente). Il titolo attirerebbe quindi sia investitori di crescita che di valore e può invertire in qualsiasi momento. L'utilizzo di un ordine limite potrebbe non essere l'idea migliore in quanto lo scambio potrebbe non essere attivato. Potresti voler aspettare ed entrare con un ordine di mercato dopo che il titolo si è invertito.
- Ana Frincu
Compra Azioni Philips Oggi!

5 fattori da considerare prima di acquistare azioni Philips

Devi considerare questi cinque fattori prima di investire in qualsiasi azione.

1. Comprendere la Società

Ha certamente senso investire in un'azienda che conosci; Peter Lynch e Warren Buffett suggeriscono persino di investire in aziende di cui utilizzi i loro prodotti. Tuttavia, dovresti andare oltre e studiare i fondamenti dell'azienda per essere sicuro che sia in buone condizioni finanziarie. L'utilizzo dell'elettronica Philips non significa che il modello di business dell'azienda sia redditizio. Devi quindi studiare l'azienda per scoprire come guadagna, se sta effettivamente realizzando un profitto e come spende i soldi.

2. Comprendere le basi dell'investimento

È importante imparare le basi dell'investimento prima di mettere i tuoi soldi sul mercato. Semplifica il flusso con il broker e gli analisti finanziari e riduce anche le tue possibilità di commettere un errore e perdere i tuoi soldi. Sforzati nel conoscere la gestione del rischio, la gestione del denaro e la diversificazione, nonché come analizzare il mercato ed eseguire gli ordini.

3. Scegli con cura il tuo Broker

Sebbene sia molto importante scegliere un broker che addebiti commissioni basse, offra piattaforme e app di trading intuitive, fornisca utili strumenti di trading, supporti vari tipi di ordine, consenta più metodi di pagamento e offra un'assistenza clienti rapida, assicurati che il tuo broker sia autorizzato dal regolatore dei servizi finanziari nel tuo Paese di residenza. Ciò garantisce la sicurezza dei tuoi fondi, poiché ti qualificheresti per qualsiasi schema di compensazione finanziaria nel tuo Paese se il broker diventasse insolvente.

4. Decidi quanto vuoi investire

Assicurati di non investire più di quanto puoi permetterti di perdere. Come principiante, non investire mai con denaro preso in prestito, non importa quanto pensi che un titolo si comporterà bene, poiché la leva finanziaria è un'arma a doppio taglio e puoi rischiare di perdere.

Dovresti conoscere l'importo che vuoi investire e la percentuale del tuo capitale da destinare a un'azione. Inoltre, determina come vuoi investire il denaro, scegli se acquistare tutto in una volta o aumentare a intervalli. Sebbene tu possa investire una somma forfettaria in una sola volta, potrebbe essere preferibile praticare la media dei costi in dollari e scalare gradualmente, potendo così sfruttare la volatilità del mercato a tuo vantaggio.

5. Decidi un obiettivo per il tuo investimento

Conosci il tuo obiettivo di investimento? Sapere perché stai investendo può aiutarti ad accertare per quanto tempo mantenere il tuo investimento. Il tuo obiettivo potrebbe essere quello di costruire il tuo fondo pensione per la pensione o raccogliere fondi per l'università dei tuoi figli. Qualunque sia la tua motivazione, assicurati di sapere quando vendere. Puoi vendere in un momento specifico in futuro, quando il prezzo raggiunge un livello particolare o quando i fondamentali dell'azienda non sembrano più buoni. Potresti anche decidere di detenere le azioni a tempo indeterminato e vendere quando hai bisogno di denaro.

La linea di fondo sull'acquisto di azioni Philips

Philips è un conglomerato multinazionale con sede nei Paesi Bassi che offre soluzioni tecnologiche sanitarie ed elettronica di consumo in tutta Europa e nel resto del mondo. Potresti voler investire in questa società ben gestita per beneficiare delle sue prospettive di crescita e puoi farlo tramite un broker con accesso a Euronext Amsterdam o al NYSE.

Se vuoi investire in azioni Philips in questo momento, iscriviti a un conto di trading azionario di un broker e finanzialo. Seleziona Philips dall'elenco delle azioni sulla piattaforma del broker ed effettua un ordine per acquistare le azioni.

Non sei pronto per investire in questo momento? Nessun problema, continua a istruirti leggendo le nostre altre guide finché non sei pronto per investire. Puoi anche fare paper trading usando il conto demo del tuo broker, capendo come funziona il mercato.

Azioni Alternative

FAQs

  1. Una società ben gestita è quella il cui team di gestione è concentrato sulla creazione di più valore per gli azionisti. L'obiettivo di qualsiasi gestione è massimizzare la ricchezza degli azionisti. Si può raggiungere questo obiettivo aumentando i guadagni dell'azienda, pagando dividendi e utilizzando gli utili non distribuiti per iniziative produttive (non sperperando i soldi in jet aziendali e troppi bonus dirigenziali).

  2. Gli utili portati a nuovo sono la parte degli utili di una società che non sono stati pagati agli azionisti come dividendi, bensì sono stati trattenuti dalla società. Le aziende utilizzano i propri utili non distribuiti per finanziare progetti che possono favorire la crescita e migliorare il proprio reddito.

  3. Il paper trading ti aiuta a familiarizzare con la piattaforma di trading del tuo broker. Imparerai come effettuare ordini e impostare i parametri di gestione del rischio. Ti offre anche l'opportunità di vedere come si comporta la tua analisi sul mercato; così puoi confermare la tua strategia o sapere se modificarla un po'. Tuttavia, non ti consente di sviluppare la tua psicologia del trading.

  4. Quando fai paper trading, fai trading con denaro virtuale. I tuoi soldi non sono a rischio, quindi le tue emozioni legate al fare trading non vengono messe in gioco. Senza provare quelle emozioni, non puoi imparare a gestirle. Per sviluppare la tua psicologia del trading, devi fare trading con denaro reale. Tuttavia, è preferibile iniziare con una piccola somma e aumentare gradualmente la dimensione della tua puntata.

  5. La gestione del denaro è una tecnica che usi per controllare quanto scommetti in ogni operazione, evitando così di perdere la maggior parte del tuo capitale di trading in una singola operazione. L'idea è che rischi solo una piccola parte (diciamo il 2%) del tuo capitale di trading in ogni operazione in modo che se lo perdi, hai ancora abbastanza soldi con cui fare trading.

  6. Come azionista comune di una società, hai sicuramente dei diritti. Hai il diritto di trasferire la proprietà negoziando le azioni in borsa e hai anche diritto ai dividendi. Per la maggior parte delle azioni, hai anche diritti di voto, ma alcune società come Berkshire Hathaway hanno classi di azioni diverse, con azioni di Classe B che hanno diritti di voto molto più bassi.