HomeGlossarioVolatilità

Volatilità

La volatilità del mercato, o semplicemente volatilità, è un termine che indica movimenti di prezzo a breve termine imprevedibili e talvolta bruschi di un titolo. Le attività più rischiose sono generalmente più volatili di altre attività perché sono meno prevedibili.

In generale, la volatilità del mercato aumenta quando i prezzi scendono e viceversa. A meno che non ci sia un unico catalizzatore che costringa improvvisamente la volatilità del mercato a salire, la volatilità tende ad essere generalmente bassa. Questo è particolarmente vero con i mercati rialzisti poiché tendono ad andare di pari passo con una volatilità relativamente bassa.

Inoltre, la volatilità del mercato è considerata un input importante nel calcolo dei prezzi delle opzioni. Gli analisti utilizzano diversi metodi per misurare la volatilità del mercato, come i coefficienti beta, i modelli di prezzo delle opzioni e le deviazioni standard dei rendimenti.

Il Volatility Index (VIX) del Chicago Board Options Exchange è considerato un indicatore di riferimento per misurare la volatilità del mercato. VIX rappresenta le aspettative di volatilità del mercato nei prossimi 30 giorni. In parole semplici, un VIX elevato segnala un mercato rischioso che rischia di scendere.

La volatilità implicita (IV) è un'altra metrica ampiamente utilizzata da trader e investitori. IV tenta praticamente di determinare la volatilità del mercato in futuro. La volatilità storica (HV) è l'opposto di IV in quanto misura la volatilità del mercato su un certo orizzonte temporale in passato.

Torna al nostro glossario completo.

Autore: Mircea Vasiu Aggiornato: July 25, 2022