Home
Come Comprare Azioni: Tutto Quello che Devi Sapere.

Come Comprare Azioni: Tutto Quello che Devi Sapere.

Qualora fossi nuovo nel mondo degli investimenti, questa guida ti illustrerà ciò che devi sapere riguardo l'acquisto di azioni. Non ci soffermeremo unicamente alle modalità d’acquisto delle azioni, includeremo piuttosto le ragioni per cui potresti volerlo fare. Nel caso in cui tu sia un trader più esperto in altre tipologie di attività finanziarie (come ad es. le criptovalute), puoi utilizzare questa guida come un rapido corso di conversione per poter investire in titoli azionari.

Come acquistare Azioni Azioni in 5 Facili Step

  1. 1
    Visita CedarFX facendo clic sul collegamento di seguito e compila il breve modulo per iscriverti.
  2. 2
    Per limiti di trading più elevati, fornisci una prova di identità e verifica il tuo account.
  3. 3
    Facendo clic sul pulsante "Deposit", è possibile selezionare il metodo di pagamento preferito.
  4. 4
    Usa il software all'avanguardia di CedarFX per accedere alle tue azioni preferite e seleziona “Fai Trading”
  5. 5
    Infine, seleziona l'importo che desideri investire e la transazione sarà completata.

Come Fare a Trovare il Broker Migliore?

Da un punto di vista teorico, c’è molto da imparare riguardo l’acquisto di azioni e quando effettui il passaggio dalla teoria alla pratica, avrai bisogno di trovare il broker di azioni che possa fare al tuo specifico caso. Sebbene molti broker offrano servizi perlopiù identici, ci sono alcune differenze che potrebbero rendere un broker più attrattivo rispetto ad un altro. Diamo uno sguardo ad alcune di queste differenze

1. Regolamentazione

Esattamente come non ti fideresti di una banca che non sia regolamentata dall’autorità di competenza finanziaria del tuo Paese, ciò dovrebbe ugualmente valere nei confronti del tuo broker. 

In Italia, ad esempio, ti consigliamo di assicurarti che il tuo broker di azioni sia regolamentato dalla Consob e che i tuoi investimenti e il denaro non investito risultino protetti.

Controlla il registro consob prima di investire tramite una banca o un broker.

2. Commissioni ed Oneri

Investire in azioni presenta un costo. Esistono diverse commissioni ed oneri che possono intaccare i rendimenti degli investimenti:

  • Il broker prevede una commissione di negoziazione per singola transazione, che può variare tra lo € 0 e € 20 (ciò generalmente per la negoziazione telefonica), applicandola ad ogni acquisto di azioni effettuato. Alcuni broker applicano commissioni più basse quando si effettuano più operazioni, tuttavia i trader a lungo termine non devono preoccuparsi eccessivamente delle commissioni di negoziazione, purché le stesse non siano troppo elevate.
  • Le commissioni sui fondi di investimento fino all'1%, verranno in genere addebitate dal gestore del fondo, ciò quando si acquistano fondi di azioni anziché singole azioni tramite il tuo broker.
  • Sebbene sia insolito per i brokers, alcune piattaforme di investimento internazionali addebitano una commissione di prelievo per riavere i tuoi soldi indietro; ciò potrebbe dipendere dal meccanismo e dalla valuta che scegli quando prelevi il tuo denaro.

Questo breve elenco indica le tipologie di commissioni a cui potresti essere soggetto dal tuo broker ed ovviamente il trucco è quello di minimizzarle il più possibile. Detto ciò, niente è realmente gratis, in quanto le aziende che affermano di non addebitare commissioni per transazione devono guadagnare in qualche altro modo. Uno di questi è imporre uno spread bid-ask più ampio, ovvero la differenza tra il prezzo che paghi quando acquisti azioni ed il prezzo che ottieni quando le rivenderai al broker.

3. Metodi di Pagamento

La maggior parte dei broker ti consente di depositare i contanti da investire tramite carta di credito/debito o bonifico bancario. Attraverso il primo metodo il denaro appare immediatamente sul tuo conto, mentre con il secondo impiega da due ore a tre giorni. Alcuni broker inoltre, ti consentono di depositare contanti tramite altri metodi convenienti tra cui PayPal.

Metodi analoghi dovrebbero essere disponibili per i prelievi, tuttavia la maggior parte dei broker richiederà la conferma di essere il proprietario di una carta di debito o di un conto bancario prima di inviarti denaro. Potrebbero richiederti, ad esempio, di inviare o caricare un estratto conto bancario che mostri il tuo deposito originale.

Quando depositi o prelevi contanti in altre valute, devi essere a conoscenza del tasso di cambio e di eventuali spese di conversione della valuta.

4. Quante Azioni Risultano Disponibili?

Non tutti i broker di azioni e altre piattaforme di trading azionario offrono tutte le azioni possibili. Ad esempio, alcune piattaforme si limitano a offrire titoli così detti "blue chip" di grandi aziende (come quelli elencati nell'indice FTSE MIB 40) e non i titoli a bassa capitalizzazione come quelli per cui si fa trading nel mercato degli investimenti alternativi (AIM) Italia.

La tua scelta di azioni da acquistare potrebbe anche essere limitata dal tipo di account di cui disponi. Ad esempio, un titolo e azioni di tipo ISA o SIPP potrebbero limitarti a investire in società italiane.

Prima di iscriverti, assicurati che il broker da te scelto ti permetta di acquistare le azioni che desideri.

Imparare le Basi

Prima di acquistare le tue prime azioni, dovrai acquisire familiarità con le nozioni di base riguardo le azioni, i mercati azionari, la proprietà delle azioni ed i movimenti dei prezzi delle azioni.

Cosa Sono Le Azioni?

Seguendo la terminologia anglosassone, le azioni vengono chiamate anche “shares o equities”, in italiano rappresentano le “quote azionarie ed i mezzi propri di capitale”. In parole semplici, le azioni rappresentano le società, tra queste avrai potuto o meno sentire nomi come Telsa, BP e AB Dynamics. Le azioni sono una delle "classi di attività" in cui puoi investire, insieme ad altre classi di attività tra cui le materie prime come oro e petrolio.

Come Funziona il Mercato Azionario?

Un mercato azionario attua come qualsiasi altro mercato, nel senso che rappresenta un luogo in cui acquistare o vendere beni. In questo caso, le merci sono titoli di azioni di una società.

Esattamente come sono presenti differenti mercati nella tua città, nel tuo Paese e Continente, ci sono diversi mercati azionari in Italia, nel Regno Unito, negli Stati Uniti ed in tutto il mondo. Alcuni dei mercati azionari di cui potresti aver sentito parlare sono il London Stock Exchange (LSE), il New York Stock Exchange (NYSE) e il Nasdaq.

Dietro le quinte, i "market maker" assicurano che la maggior parte delle volte ci siano azioni disponibili per l'acquisto, così come qualcuno a cui vendere le tue azioni, in modo tale che acquirenti e venditori non debbano essere abbinati per ogni singolo trading. In parole semplici, provvedono a fornire liquidità al mercato.

Bisogna notare che si ha una differenza tra un indice azionario ed un mercato azionario. L'indice FTSE 100 non è un mercato azionario; è un elenco delle prime 100 società quotate alla Borsa di Londra. Il Dow Jones non è un mercato azionario; è un elenco delle prime 30 società negoziate tramite le borse statunitensi. Alcuni broker di azioni e piattaforme di trading rendono le cose un po' confuse riferendosi al FTSE 100, al Dow Jones e ad altri indici azionari come tipologie di "mercati" con cui puoi fare trading

Cosa Significa Possedere Azioni?

Quando acquisti azioni, stai acquistando la comproprietà di una società come Apple o BP, ciò significa che hai diritto a una quota dei profitti di tale società sotto forma di dividendi (se tali sono dichiarati e pagati) oltre alla possibilità di beneficiare di qualsiasi apprezzamento del prezzo delle azioni. Al contrario, investire in altre tipologie di attività come le materie prime (ad esempio in oro o petrolio) consente di beneficiare dell'apprezzamento del prezzo unicamente poiché non ci sono "profitti" da pagare.

Essere un azionista ti dà anche teoricamente diritto a determinati privilegi, tra cui l’acquisto di libri scontati dagli editori Bloomsbury e la possibilità di votare alle riunioni aziendali, tuttavia ciò dipende dal tipo di azioni che possiedi. In qualità di piccolo investitore, manterrai azioni ordinarie anziché azioni privilegiate, ciò significa che ti trovi su una posizione inferiore quando si tratta di ricevere dividendi o rivendicare beni aziendali in caso di fallimento.

Cosa Determina il Prezzo delle Azioni di una Società?

In teoria, il prezzo di un'azione (cioè il suo valore azionario) rappresenta una misura del valore intrinseco dell'azienda. Per tale ragione, il prezzo delle azioni di una società dovrebbe aumentare nel caso in cui realizza profitti più elevati vendendo più prodotti e servizi.

In pratica, il prezzo di un'azione ha anche una componente speculativa che dipende da quanto è popolare l'azione tra gli investitori e da quanto gli stessi suppongano che il prezzo salirà, potendo così vendere le loro azioni “a qualche ingenuo” in futuro.

Di giorno in giorno, il prezzo di un'azione può essere alterato da notizie (ad es. un nuovo prodotto o annuncio di profitto), eventi mondiali (ad es. lo scoppio di una guerra), tassi di cambio e fattori tecnici come i trader che vedono un modello su un grafico dei prezzi e che credono preannunci un grande movimento di prezzo.

Bisogna fare attenzione e considerare che i prezzi delle azioni non si muovono sempre in una direzione intuitiva. Ad esempio, se una società annuncia guadagni trimestrali più elevati, il prezzo delle sue azioni può rimanere piatto o addirittura diminuire piuttosto che salire, in quanto i partecipanti al mercato avevano già "quotato" il livello di guadagni previsto. In questo caso, i guadagni dovrebbero essere superiori al previsto per consentire al prezzo delle azioni di crescere.

Cosa dovresti considerare prima di acquistare azioni?

Ci sono alcune cose che devi considerare prima di acquistare azioni. Ecco una pratica lista di controllo per assicurarti di aver considerato tutti gli elementi più importanti:

  • Stabilisci i tuoi obiettivi in modo che tu sappia per cosa stai investendo (es., come forma di pensionamento o solo per divertimento) e quanto puoi permetterti di investire al momento attuale o in modo regolare, senza influire sul tuo tenore di vita.
  • Determina la tua propensione al rischio per raggiungere i tuoi obiettivi, poiché risparmiare per la pensione è molto più serio che giocare sui mercati per divertimento. Se perdessi tutti i tuoi soldi investiti in rischiose "penny stock", ciò ti lascerebbe in povertà durante la pensione o sarebbe solo una temporanea battuta d'arresto finanziaria?
  • Concentrarsi sul lungo termine (almeno più di 5 anni) è una buona idea quando si investe in azioni poiché, nonostante i crolli occasionali ed i mercati ribassisti, il mercato azionario ha sempre assistito a dei rimbalzi.
  • Diversifica il tuo portafoglio per proteggere ulteriormente il tuo investimento. Anche se il mercato generale si riprende sempre, le singole società possono fallire e falliscono, quindi suddividi il rischio su diversi titoli all’interno di differenti settori.
  • Investi solo in attività che conosci da un punto di vista fondamentale (vedi il punto successivo), tecnico (grafici dei prezzi) o di consumo (ad es. se hai una preferenza verso i prodotti dell'azienda). Ti consigliamo dunque di effettuare apposite ricerche prima di entrare nel portafoglio da te scelto.
  • Imparare le metriche ed i concetti di base per valutare le azioni, tra cui il rapporto P/E, il rendimento dei dividendi e altri "fondamenti" societari.
  • Considera il robo investing o il copy trading, ciò significa beneficiare dell'esperienza di trader esperti le cui operazioni e investimenti vengono replicati automaticamente all’interno del tuo portafoglio.

Il Consiglio degli Esperti per fare Trading di Azioni

Considerando che gli investitori a lungo termine dovrebbero concentrarsi sui fondamentali dell'azienda per determinare il valore intrinseco, seppur non realizzato, delle loro potenziali partecipazioni; non bisogna però sottovalutare l’analisi dei grafici relativi ai prezzi delle azioni. Questo permette di osservare l’andamento del prezzo di un'azione nel tempo. Potresti osservare un ciclo che ti aiuta a cronometrare l'acquisto delle azioni, o potresti notare che il prezzo delle azioni è in fase di consolidamento (ovvero che non decresce) ad un prezzo minimo storico, suggerendoti dunque un rialzo speculativo piuttosto che un ribasso.
- Richard Howse
Sei Pronto ad Investire?

Perché Acquistare Azioni?

Oltre a capire come poter acquistare azioni, vorrai sapere la ragione per cui dovresti acquistarle. Ecco alcuni dei fattori che rendono l'investimento in azioni una buona idea.

Battere l’inflazione

L'investimento in azioni viene spesso descritto come una copertura contro l'inflazione, ma cosa significa in realtà?

L'inflazione può essere definita come una riduzione del potere d'acquisto per unità di moneta, ciò significa semplicemente che i prezzi della maggior parte dei beni e dei servizi aumentano nel corso del tempo. Quando depositi denaro in un conto bancario, il potere d'acquisto di quel denaro diminuirà con il passare degli anni, a meno che il tasso di interesse sul conto non sia maggiore del tasso di inflazione del Paese. L'effetto erosivo dell'inflazione risulta maggiormente critico se conservi i tuoi soldi in modo semplice sotto il materasso, non ottenendo così alcun interesse.

In teoria, le azioni sono una buona copertura contro l'inflazione poiché l'acquisto di azioni ti dà una quota dei ricavi di un'azienda e tali ricavi dovrebbero tracciare i prezzi della domanda. In altre parole, con l'aumento dei prezzi, le aziende in cui investi dovrebbero guadagnare maggiormente attraverso la vendita dei loro prodotti e servizi.


Rendimento Composto

Quando gli interessi vengono corrisposti all’interno del tuo conto di deposito bancario, quello stesso interessa matura, sommando gli interessi degli anni futuri, a condizione che non effettui un prelievo. Questo fenomeno viene definito in inglese “compounding” ed è ciò che Albert Einstein ha descritto come "l'ottava meraviglia del mondo".

Il seguente grafico mostra la capitalizzazione in azione: la differenza tra gli interessi composti (se mantieni gli interessi sul tuo conto) e gli interessi semplici (se conservi gli interessi sotto il materasso).

La cattiva notizia è che le azioni non pagano interessi. La buona notizia è che molti di loro pagano dividendi, ovvero qualcosa che puoi considerare similare. Puoi trarre vantaggio dalla capitalizzazione se reinvesti i tuoi dividendi, nelle stesse azioni o in azioni diverse, piuttosto che prelevarli.

Reddito Passivo

Ottenere rendimenti composti reinvestendo i dividendi è un esempio di reddito passivo, ovvero denaro che ricevi per non fare assolutamente nulla oltre a scegliere le azioni giuste da acquistare. Non uscire per ottenere uno stipendio per ogni ora di lavoro o per ogni pezzo che produci è qualcosa che molte persone bramano, ed è possibile, se non facile, attraverso l'investimento in azioni. Inoltre, non è limitato dal numero di ore che puoi lavorare o dal numero di pezzi che puoi produrre all'ora, quindi è scalabile man mano che acquisti più azioni.

Bisogna considerare che ci stiamo riferendo alla possibilità di garantire un reddito passivo, attraverso investimenti a lungo termine con i dividendi reinvestiti. Il day trading non rientra tra le forme di reddito passivo, poiché devi svolgerlo attivamente per incassare esigui profitti durante una giornata di trading.

Come Si Guadagna Tramite L’Acquisto di Azioni?

Ci sono due modalità per fare guadagnare tramite le azioni: dalle plusvalenze derivate da un apprezzamento del prezzo delle azioni e dai dividendi che vengono corrisposti dalla società come tua quota. Analizziamoli dunque singolarmente.

1. Plusvalenze

Una plusvalenza è il denaro che guadagni al momento in cui vendi un'azione per ottenere più denaro di quanto hai speso, poiché il prezzo azionario nel frattempo è salito. Questo è l'unico metodo per i trader a breve termine di guadagnare dalle azioni e gli investitori a lungo termine possono guadagnare ancora di più non desistendo ed aspettando un maggiore apprezzamento del prezzo azionario.

Nel caso in cui avessi acquistato azioni Tesla a dicembre 2019 e poi avessi venduto le tue azioni a gennaio del 2021, avresti realizzato una plusvalenza. Tuttavia, non realizzi una plusvalenza dall'apprezzamento del prezzo fino a quando effettivamente non vendi le tue azioni.

Quando si realizza una plusvalenza, generalmente è necessario informarne le autorità fiscali in modo da poter pagare un'imposta associata. Tuttavia, gli investitori italiani possono evitarlo, ma non eluderlo! Bisogna pagare l'imposta sulle plusvalenze verso l’organo competente, ovvero: Agenzia delle Entrate.

Alcuni investitori detengono persino investimenti azionari a lungo termine sotto forma di scommesse spread, classificate come transazioni di gioco d'azzardo, non incorrendo così nell'imposta sulle plusvalenze. Tuttavia, questa opzione è percorribile unicamente per gli investitori avanzati che hanno già appreso i pericoli della leva finanziaria.

2. Dividendi

L'investimento in azioni paga dividendi, sia metaforicamente che letteralmente.

Le società pagano generalmente una quota dei loro profitti due volte l'anno, ciò sotto forma di dividendi. Tuttavia, alcune società non lo fanno in quanto non sono abbastanza mature per avere profitti prevedibili, scegliendo quindi di trattenere eventuali profitti con lo scopo di finanziare la crescita futura. 

Se la società in cui hai scelto di investire paga i dividendi, puoi considerarli simili agli interessi che riceveresti se mettessi i tuoi fondi di investimento in un conto di deposito bancario piuttosto che acquistare azioni con tale importo. All’interno di un tale contesto, il "rendimento da dividendo" di un'azione ti fornirà un valido prospetto di quanto potresti ottenere in termini di rendimento degli investimenti rispetto al semplice gesto di depositare i tuoi soldi in banca e ricevere interessi.

Due cose che dovresti tenere a mente sui dividendi sono:

  • Forniscono reddito oltre a eventuali plusvalenze derivanti dall'apprezzamento del prezzo azionario.
  • Il tuo rendimento da dividendo personale dipende dal prezzo che hai corrisposto per l'azione, quindi un'azione da 200 p-per-azione con un rendimento da dividendo pubblicato del 5%, ti pagherà effettivamente un rendimento pari al 10% se hai acquistato l'azione quando era quotata a 100p-per azione.


Come Trovare le Azioni Migliori?

Potresti decidere di voler acquistare azioni che hanno un alto rendimento da dividendi, o azioni che presentano il prezzo più basso di tutti i tempi, o semplicemente azioni di un determinato settore (come i servizi finanziari) che ritieni siano sottovalutate. Qualunque siano i tuoi criteri per la selezione di determinati tipi di azioni, puoi utilizzare uno "screener di azioni" fornito dal tuo broker di azioni o uno dei principali siti Web finanziari per ottenere un elenco di azioni corrispondenti.

Questo esempio mostra come potresti utilizzare lo screener delle azioni di Yahoo Finance per creare un elenco di grandi banche italiane.

Una volta derivato il tuo elenco di azioni che sono le possibili candidate, puoi fare clic su ciascuna di esse per maggiori dettagli, verificando che si adatti ai tuoi criteri fondamentali (ad es. rendimento da dividendi) o tecnici (ad es. prezzo). Nel caso in cui utilizzi lo screener del tuo broker di azioni, puoi generalmente fare clic su un pulsante per acquistare il titolo.

Cosa Dovrei Fare Dopo l’Acquisto di Azioni?

Questa guida ti ha insegnato come acquistare azioni tramite un broker di azioni e la ragione per cui potresti volerlo, rappresentando un metodo per assicurarti un reddito passivo o costruire un fondo pensionistico. Ma cosa dovresti fare dopo?

Se ti ritieni pronto per investire in questo momento, devi registrare un account su un broker di azioni, filtrare le azioni disponibili basandoti su quelle che ti interessano ed effettuare ordini per acquistare ciascuna delle azioni che desideri all’interno del tuo portafoglio diversificato.

Se invece non sei pronto per investire in questo momento, puoi leggere le nostre altre guide per sentirti più a tuo agio con gli investimenti e magari iniziare con il " paper trading " utilizzando il conto demo di un broker di azioni fino a quando non ti ritieni pronto per iniziare.

FAQs

  1. Le commissioni sono diminuite negli ultimi anni, quindi generalmente puoi acquistare azioni per poche sterline o dollari per ogni trading. Alcuni broker vendono anche azioni senza commissioni, tuttavia occorre controllare se tali commissioni vengono imposte sotto forma di un ampio spread bid-ask o attraverso commissioni extra per il prelievo dei soldi che guadagni dai tuoi investimenti.

  2. In genere, acquisterai azioni tramite il conto intestatario di un broker di azioni, ciò significa che il broker di azioni ha acquistato le azioni per tuo conto. Sebbene il broker sia il proprietario legale delle azioni (quindi il suo nome appare nel registro degli azionisti) tu risulti come beneficiario, in modo che i tuoi fondi investiti siano protetti in caso di fallimento del broker.

  3. È possibile acquistare azioni solo durante gli orari di trading del mercato riferito al Paese in cui è quotata l'azione. Ad esempio, puoi acquistare azioni italiane dalle 8:00 alle 16:30 durante i giorni feriali (esclusi i giorni festivi). Puoi effettuare ordini fuori orario per acquistare azioni alla successiva apertura del mercato, tuttavia dovresti farlo utilizzando un "ordine limite" che ti assicuri di non pagare per le tue azioni più di quanto desideri veramente.

  4. Non tutte le azioni pagano dividendi durante i primi anni, ovvero quando i prezzi delle azioni ed i profitti tendono a essere volatili. Sono le aziende più mature, cioè quelle che esistono da molti anni in settori affermati, quelle che pagano i dividendi.

  5. Le azioni sono popolari per più ragioni allo stesso tempo. Ad esempio, quando i tassi di interesse sono bassi, i potenziali rendimenti derivanti dal possesso di azioni sembrano più allettanti rispetto al versamento di denaro in un conto di deposito bancario. Negli anni '80, la proprietà di azioni ha guadagnato popolarità nel Regno Unito quando il governo ha privatizzato le società precedentemente nazionalizzate, in modo che la gente comune potesse possedere azioni di società familiari come British Gas e British Telecom.

  6. Leva significa sostanzialmente acquistare azioni con denaro preso in prestito, questo può amplificare i tuoi guadagni, ma anche le tue eventuali perdite. Non dovresti preoccuparti della leva finanziaria quando acquisti azioni tramite un broker di azioni tradizionale, ma fai attenzione a non assumere inavvertitamente una posizione con leva finanziaria in un'azione (es. tramite un contratto per differenza- CFD o una scommessa con spread) quando utilizzi una piattaforma di trading online.

  7. Le scommesse spread e i contratti per differenza (CFD) sono scommesse con leva finanziaria sull'aumento o il ribasso del prezzo delle azioni. Questi sono chiamati "derivati" in quanto rappresentano degli strumenti finanziari derivati da azioni, pur non identificandosi con il possesso di azioni. I derivati possono rappresentare un pericolo se non hai piena coscienza di cosa stai facendo.

  8. Oltre alle azioni (note in inglese anche come "equities") ci sono altre classi di attività in cui puoi investire. Ad esempio, un broker di azioni dovrebbe consentirtidi investire in "fondi”, ovvero investimenti raggruppati diversificati in azioni offerti dai gestori di fondi a pagamento. Altre attività includono materie prime come l'oro, tuttavia un broker di azioni in genere non ti consente di investire in ciò se non tramite una exchange-traded commodity (ETC) o acquistando un titolodi estrazione dell'oro per un'esposizione indiretta al prezzo dell'oro.