HomeNewsSnapchat ha grossi problemi in seguito all’avvertimento sui guadagni

Snapchat ha grossi problemi in seguito all’avvertimento sui guadagni

Dan Ashmore

Nel mercato non ci si annoia mai. Snapchat ha avuto il suo giorno migliore solo tre mesi fa, con un aumento vertiginoso del 58% dopo aver riportato un profitto sorprendente per il quarto trimestre del 2021.

La scorsa settimana, il prezzo delle azioni ha invece vissuto il suo peggior giorno in assoluto, con un calo del 45%. Veniva scambiato a 12,79$ per azione, l’85% di sconto sui massimi storici fissati lo scorso settembre quando è salito oltre 83$ per azione.

 [inv-florish id="10110836"]

Benvenuto nel club, Snapchat

Alcune frasi che, come investitori, non vorreste sentire:

  • “Avvertimento sui guadagni”
  • “(esamineremo) la spesa per trovare ulteriori risparmi sui costi”
  • “(valuteremo) il resto del nostro budget 2022”

La scorsa settimana gli investitori di Snapchat hanno sentito il wombo-combo di tutte  queste frasi inquietanti, con il prezzo delle azioni che ha prontamente perso un terzo del suo valore quando il rapporto sugli utili è stato pubblicato.

La società ha dichiarato lunedì che da quando ha pubblicato la guida ai suoi utili il 22 aprile – solo un mese fa – “il contesto macroeconomico si è deteriorato ulteriormente e più velocemente del previsto”. Non mentono: una semplice occhiata al mio portafoglio in caduta libera è tutta la verifica di cui ho bisogno.

Il fatto che questo sia stato seguito da un avvertimento che prevede che guadagni e entrate sarebbero stati “al di sotto della fascia bassa” della sua gamma in questo trimestre ha spinto gli investitori a correre verso il pulsante VENDI. Ma il clima macroeconomico certamente terribile è una scusa valida per i problemi di Snapchat?

La pensa così il CEO Evan Spiegel, che afferma in una nota che i fondamenti dell’attività di Snapchat sono rimasti “forti” e che “l’aumento dell’inflazione e dei tassi di interesse, la carenza della catena di approvvigionamento e le interruzioni del lavoro, i cambiamenti delle politiche delle piattaforme, l’impatto della guerra in Ucraina e altro” sono responsabili della lentezza dei numeri pubblicitari digitali.

Ma così come la mia banca giustifica ancora il tenermi in attesa per quaranta minuti incolpando le interruzioni ai dipendenti che lavorano da casa durante il COVID (onestamente… ancora!), non sono sicuro che la scusa di Snapchat sia totalmente valida qui. Certo, tutto è inattivo, ma ci sono altre cose che non vanno in Snapchat e che dovrebbero preoccupare gli investitori.

Concorrenti

La guida affermava che “La nostra community continua a crescere, continuiamo a vedere un forte coinvolgimento su Snapchat e continuiamo a vedere opportunità significative per aumentare le nostre entrate medie per utente a lungo termine”. Ma da dove verrà esattamente questa crescita delle entrate per utente?

Mi sono chiesto a lungo perché Snapchat abbia la capacità di trattenere gli utenti che fa, quando non offre quasi nulla che altre app di social media non possano fare meglio da sole. Mi sono sbagliato in questa affermazione, come mostra il grafico sopra, con il prezzo delle azioni in costante aumento fino a quest’anno.

Ma sembra che il resto del mercato ora sia d’accordo con me. Ancora una volta, non perché ho ragione, ma a causa della nuova presenza di un altro concorrente che sta rubando l’esatta fascia demografica che Snapchat prende di mira: TikTok.

Pensieri dell’analista

L’analista di UBS Lloyd Walmsley lo riassume bene, “la domanda chiave, nella nostra mente, è capire quanto di questo sia semplicemente una debolezza macro (da cui l’azienda può alla fine riprendersi) rispetto all’impatto competitivo di TikTok (ulteriore rischio).”

Tendo a credere che sia il secondo. TikTok è un colosso e il tempo libero che una persona può passare sui social media è limitato.La capacità di TikTok di tenere a freno un utente e mantenere la sua attenzione è idealmente costruita attraverso i suoi avvincenti algoritmi di video brevi, che giocano sulla soglia di attenzione minima di giovani adolescenti e altri giovani della Generazione Z. Snapchat, a quanto pare, è diventato vecchio.

Walmsley ha lanciato l’argomentazione ottimistica per Snapchat affermando che “probabilmente mancherebbe la fascia bassa, ma non sembra mancarla con un ampio margine. Un semplice calcolo suggerisce che la crescita potrebbe uscire dal trimestre al di sotto del 10% (anno su anno) per scendere al di sotto della fascia bassa della guida precedente, dato un +30% di inizio trimestre”.

Conclude affermando che UBS vede ancora “un’interessante distorsione rischio/rendimento nelle azioni SNAP da qui, anche se riconosciamo che potrebbe passare del tempo prima che il caso rialzista si risolva”.

L’altra faccia della medaglia

Ma è davvero questo il caso rialzista? Un tuffo come quello visto la scorsa settimana non dovrebbe verificarsi a causa di un piccolo errore come questo, dopo uno scoppio del primo trimestre. Ci sono altri fattori ribassisti qui e il mercato sta iniziando a realizzarli.

TikTok non è un macro vento contrario che scomparirà presto. Nemmeno la politica sulla privacy aggiornata di Apple per gli utenti di iPhone, che è stato un altro duro colpo per Snapchat. Anche gli stessi venti contrari macro non scompariranno presto. Questo non è un aumento di velocità per Snapchat, questo è un colpo di martello per un titolo che è stato sopravvalutato rispetto al suo potere nell’angolo dei social media.

La sua valutazione attuale di 25 miliardi di dollari (è leggermente rimbalzato dagli utili, rispetto a 21 miliardi) è molto più appropriata della valutazione di 135$ dello scorso anno quando era al suo apice poiché i titoli tecnologici hanno cavalcato l’ondata pandemica ai massimi storici in tutto il asse. Chiamami boomer, ma non mi avvicinerò ancora a SNAP.