HomeNewsIl Canada si unisce a Stati Uniti e Regno Unito e vieta Huawei/ZTE 5G

Il Canada si unisce a Stati Uniti e Regno Unito e vieta Huawei/ZTE 5G

Hassan Maishera

Il colosso tecnologico cinese Huawei sta affrontando ulteriori sanzioni dopo che il Canada ha annunciato che vieterà le apparecchiature Huawei/ZTE 5G.

Il Canada si è unito agli altri membri del gruppo Five Eyes per vietare le apparecchiature Huawei/ZTE 5G.

Secondo un annuncio di giovedì, il Canada ha dichiarato di voler vietare l’uso delle apparecchiature cinesi Huawei Technologies Co Ltd e ZTE Corp 5G. Questo viene fatto nel tentativo di proteggere la sicurezza nazionale.

Come risultato di questo ultimo sviluppo, il Canada si unisce a Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda nel bandire le apparecchiature Huawei/ZTE 5G. I cinque paesi formano la cosiddetta rete di condivisione dell’intelligence Five Eyes.

Il ministro dell’Industria Francois-Philippe Champagne ha detto ai giornalisti a Ottawa che:

“Intendiamo escludere Huawei e ZTE dalle nostre reti 5G. I fornitori che hanno già installato questa apparecchiatura dovranno cessarne l’uso e rimuoverla secondo i piani che annunciamo oggi”.

Ha aggiunto che le aziende dovranno spostare i propri dispositivi 5G entro giugno 2024. Inoltre, le aziende che utilizzano apparecchiature Huawei dovranno rimuoverle entro la fine del 2027.

La decisione non è arrivata dal nulla, ma è stata ritardata a causa delle tensioni diplomatiche con la Cina.

Le autorità canadesi hanno annunciato per la prima volta nel settembre 2018 che avrebbero esaminato le possibili minacce alla sicurezza nazionale nell’adozione di apparecchiature Huawei.

Nel dicembre del 2018, Meng Wanzhou, Chief Financial Officer di Huawei, è stato arrestato in Canada su mandato degli Stati Uniti. L’incidente ha creato una lunga disputa con la Cina che si è finalmente conclusa a settembre 2021 con il rilascio di Meng.

L’ultima decisione del Canada è arrivata dopo che le società di telecomunicazioni del paese hanno deciso di utilizzare l’hardware 5G di altre società.

Il governo cinese ha emesso una risposta a questa decisione, affermando che:

“Adotteremo tutte le misure necessarie per salvaguardare i legittimi interessi delle aziende cinesi”.

Alykhan Velshi, vicepresidente degli affari aziendali di Huawei in Canada, ha dichiarato in una recente intervista con la Canadian Broadcasting Corp che il gigante della tecnologia sta ancora aspettando di sentire “che tipo di minacce alla sicurezza nazionale pensano che Huawei rappresenti“.

Ha aggiunto che Huawei ha ancora 1.500 dipendenti in Canada, la maggior parte dei quali in ambito di ricerca e sviluppo. Velshi ha affermato che Huawei ha venduto prodotti come i telefoni cellulari in Canada e continuerà a farlo.