HomeNewsIl prezzo delle azioni di Uber aumenta in seguito ad un’innovazione dell’app

Il prezzo delle azioni di Uber aumenta in seguito ad un’innovazione dell’app

Hassan Maishera

Le azioni di Uber sono aumentate di oltre il 4% oggi a seguito della notizia che la compagnia permetterà di chiamare dalla sua app anche taxi a New York.

La società di trasporto passeggeri Uber ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo per elencare i taxi di New York sulla sua app.

Secondo il rapporto della CNBC di oggi, due app per la chiamata dei taxi, gestite da Curb e Creative Mobile Technologies, integreranno il loro software con Uber. La mossa consentirà agli utenti di prenotare corse in taxi nell'app Uber, si legge nel rapporto.

Guy Peterson, direttore dello sviluppo aziendale di Uber, ha commentato questa mossa, affermando che si tratta di uno sviluppo positivo per Uber. Ha detto:

“Questa è una vera vittoria per gli autisti: non devono più preoccuparsi di trovare una tariffa durante le ore non di punta o di ricevere una chiamata per tornare a Manhattan quando si trovano negli Outerborough. E questa è una vera vittoria per gli utenti che ora avranno accesso a migliaia di taxi gialli nell'app Uber".

Quest'ultimo sviluppo è un'enorme vittoria per Uber poiché la società ha dovuto affrontare la forte concorrenza dei servizi di taxi tradizionali da quando ha iniziato a operare nel 2009. New York City è una delle città leader a livello globale e la vittoria di Uber potrebbe aprire la strada ad un'ulteriore adozione in altri importanti città.

Il CEO di Uber, Dara Khosrowshah, ha affermato che la società sta lavorando duramente per portare più tassisti sulla sua piattaforma. Ha detto:

"Vogliamo portare ogni singolo taxi del mondo sulla nostra piattaforma entro il 2025."

Giovedì le azioni di Uber sono aumentate del 4% dopo la notizia della sua integrazione a New York. Al momento della stampa, UBER viene scambiato a 34,38$ per azione.

Il titolo della società ha sottoperformato dall'inizio dell'anno, perdendo più del 20% del suo valore durante quel periodo. Uber, insieme ad altre società di trasporti come Lyft, ha visto diminuire il numero di conducenti sulle loro piattaforme a causa della pandemia di Coronavirus.

Nonostante le restrizioni ora siano state revocate in varie parti del mondo, le aziende di servizi di trasporto hanno difficoltà a mettere i propri conducenti al passo con la crescente domanda.