HomeNewsFord Stock ha il calo giornaliero più grande dal 2011 dopo l’avviso di inflazione

Ford Stock ha il calo giornaliero più grande dal 2011 dopo l’avviso di inflazione

News Team

Il titolo Ford Motor Company (NYSE: F) è crollato di oltre il 12% martedì nel suo più profondo calo di un giorno in oltre un decennio dopo che la casa automobilistica ha affermato che i costi legati all’inflazione sarebbero stati di $ 1 miliardo in più del previsto nel trimestre in corso e che la carenza di componenti aveva consegne in ritardo.

Il titolo ha chiuso a $ 13,09, facendo del suo calo percentuale per la sessione il più grande da gennaio 2011.

I risultati preliminari del terzo trimestre di Ford, pubblicati alla fine di lunedì, hanno fatto scendere le azioni della rivale General Motors Company (NYSE: GM) in calo del 5,6% poiché gli analisti hanno affermato che potrebbe volerci più tempo per le case automobilistiche per riprendersi dalla carenza di chip.

“Sembra che in tutto il settore, la carenza di chip e componenti possa migliorare a un ritmo più lento del previsto”, ha affermato l’analista di Deutsche Bank Emmanuel Rosner.

A luglio, Ford ha dichiarato di aspettarsi un aumento dei costi delle materie prime di $ 4 miliardi per l’anno.

L’avvertimento del produttore di Detroit arriva meno di una settimana dopo che la società di consegne FedEx Corporation (NYSE: FDX) ha ritirato le sue previsioni finanziarie a causa del rallentamento della domanda globale.

I problemi di inflazione di Ford e la debole domanda di FedEx evidenziano il legame in cui si trova la Federal Reserve in vista della riunione politica della banca centrale statunitense di mercoledì.

Si prevede che la Fed aumenterà i tassi di 75 punti base nella sua battaglia contro l’inflazione alta da decenni. La sua aggressiva campagna di politica monetaria ha colpito il mercato azionario statunitense nelle ultime settimane, con gli investitori preoccupati che le misure della Fed possano ostacolare l’economia.

Ford ha anche stimato che avrebbe da 40.000 a 45.000 veicoli in inventario privi di parti.

Ford, che dovrebbe riportare i risultati del terzo trimestre il 26 ottobre, ha affermato che gli utili rettificati per il 2022 prima di interessi e tasse sono previsti da $ 11,5 miliardi a $ 12,5 miliardi.

Non è chiaro se la fornitura di chip e componenti si normalizzerà entro la fine dell’anno, ha affermato Rosner di Deutsche Bank.

Le azioni Ford sono scese del 37% nel 2022, ben oltre il calo del 19% dell’S&P 500 (.SPX).