HomeNewsDovreste acquistare titoli tecnologici grazie al miglioramento delle valutazioni?

Dovreste acquistare titoli tecnologici grazie al miglioramento delle valutazioni?

Il settore tecnologico continua il suo calo nel 2022 e anche i grandi nomi della tecnologia ne soffrono. È tempo di acquistare il calo o il selloff del mercato continuerà?

Il mercato azionario statunitense continua a correggersi mentre inizia il ciclo di inasprimento della Federal Reserve. Sebbene l’inasprimento delle condizioni finanziarie non sia sorprendente, considerando il modo in cui la Fed ha comunicato le sue intenzioni ben prima dell’aumento dei tassi, il selloff è piuttosto aggressivo.

Ad esempio, la diapositiva del settore tecnologico ricorda l’azione dei prezzi durante la bolla tecnologica nei primi anni 2000. Alcuni nomi sono scesi di oltre l’80% dai loro massimi e anche le grandi aziende tecnologiche con profitti solidi e prospettive di crescita stanno avendo uno dei loro anni peggiori nella storia.

Ciò significa che la correzione del mercato azionario va oltre le prospettive di crescita e di guadagno delle società. Si tratta di una vendita generale, molto probabilmente innescata da un cambiamento nei fondamentali e alimentata dal cambio di politica monetaria della banca centrale.

Pertanto, qualsiasi acquisto quando i prezzi sono in caduta libera dovrebbe essere evitato. Gli investitori a lungo termine, invece, potrebbero voler aspettare un cambiamento nei fondamentali o nell’azione dei prezzi

Amazon

Amazon è una delle più grandi società al mondo e il 2022 finora è stato il suo anno peggiore dal 2008. Il prezzo delle azioni ha superato i 3.600 dollari e ora viene scambiato a meno di 1.500 dollari, ovvero -36,8% da inizio anno.

Facebook

Facebook ha avuto un anno ancora più terrificante. È in calo del -43,9% da inizio anno e questo segna il peggior anno mai registrato. Nel caso delle azioni Amazon e Facebook, ciò che è impressionante è il forte calo verticale dai massimi.

Suggerisce che i fondamentali interni dell’azienda hanno poco o nulla a che fare con il declino. Questa è, invece, una vendita generale nel settore tecnologico.

Anche altri titoli tecnologici hanno sottoperformato nel 2022

Le due società citate in precedenza non sono gli unici nomi noti ad essere in calo. Altre società con operazioni globali e attività sane hanno subito perdite impressionanti.

Prendete Tesla: in calo del -30,5% quest’anno, il peggior anno mai registrato. Allo stesso modo, Google sta avendo il suo anno peggiore dal 2008, in calo del -21,6% da inizio anno, e persino l’onnipotente Apple è scesa del -17,5%, anche per lei questo è l’anno peggiore dal 2008.

L’acquisto del calo potrebbe avere senso quando un nome in particolare diminuisce e le valutazioni migliorano, ma quando la vendita è generalizzata, come è adesso, è meglio aspettare ancora un po’ per trovare l’occasione giusta.