HomeNewsNasdaq 100 in calo del -13% ad aprile: ecco cosa segnalano i grafici

Nasdaq 100 in calo del -13% ad aprile: ecco cosa segnalano i grafici

Mircea Vasiu

L’indice Nasdaq 100 è sceso di oltre il -13% ad aprile. È tempo di acquistare o è meglio aspettare ancora un po’ prima di acquistare il dip?

Aprile ha segnato uno dei cali più bruschi nella storia del Nasdaq 100. Più precisamente, il cosiddetto tech index è sceso del -13,3% nel mese precedente, diventando così il 12° peggior mese della storia.

Questa è la cattiva notizia.

La buona notizia è che, in passato, dopo tali ribassi, il mercato ha avuto un forte rimbalzo. Ad esempio, nell’agosto 1990, l’indice tecnologico è sceso del -13%.

Ma sei mesi dopo ha prodotto un rendimento del 19%. Inoltre, cinque anni dopo, ha raggiunto il 168%.

Quindi è ora di acquistare l’indice Nasdaq 100 o è meglio aspettare un altro calo prima di farlo?

Tutti gli occhi sono sul livello 12.000

I rialzisti dovrebbero essere preoccupati per i ribassi del 2022, ma finché il mercato si mantiene al di sopra del livello fondamentale di 12.000, la tendenza rimane al rialzo.

Questo è un livello che in passato fungeva da resistenza. Quando l’indice ha raggiunto per la prima volta il livello di 12.000, ha esitato per mesi prima di superare la resistenza.

In quanto tale, il livello dovrebbe fungere da supporto importante se il mercato dovesse scendere così tanto. Quindi, se i rialzisti vogliono aumentare sul lungo, un calo a 12.000 potrebbe offrire tale opportunità.

Il rovescio della medaglia è che il modello sembra sempre più ribassista di giorno in giorno. Si può individuare un possibile modello testa e spalle: uno schema di inversione con una mossa misurata che punta verso il livello 8.000.

Dato l’atteggiamento aggressivo della Fed e gli aumenti dei tassi già previsti, il mercato azionario potrebbe avere difficoltà a rimbalzare. Tuttavia, considerando i dati storici, l’acquisto del calo potrebbe non essere così negativo come pensano molti investitori ora.