HomeNewsIndice Dax crolla per via della Russia che invade l’Ucraina: i grafici

Indice Dax crolla per via della Russia che invade l’Ucraina: i grafici

Mircea Vasiu

L'indice del mercato azionario tedesco ha aperto la giornata con un gap inferiore. La notizia che la Russia ha attaccato l'Ucraina durante la notte ha innescato una vendita di azioni europee.

Gli europei si sono svegliati scioccati oggi, poiché la notizia che la Russia ha lanciato un attacco all'Ucraina durante la notte si è rapidamente diffusa. La notizia ha innescato una mossa di riduzione del rischio nei mercati finanziari, inizialmente riflessa dagli investitori che cercano stabilità in valute rifugio come lo yen giapponese o il franco svizzero.

Poiché l'avanzamento del mercato azionario è visto come un movimento di rischio, un ambiente di assenza di rischio innesca l'opposto: un calo. La dipendenza dell'Europa dal gas russo l'ha resa vulnerabile e la mossa della Russia è stata audace considerando la posta in gioco.

In quanto tale, il principale indice del mercato azionario tedesco, il Dax, ha visto una svendita. Ha aperto con un gap più basso e il quadro tecnico rimane ribassista.

Avvisi ribassisti sono apparsi sul grafico giornaliero di Dax dalla fine del 2021

L'indice Dax è crollato al di sotto del supporto principale, ma i trader non sono così sorpresi. Del resto, sul grafico giornaliero sono comparsi segnali ribassisti che preannunciavano una correzione già dalla fine del 2021.

In primo luogo, l'anno precedente si è concluso con l'indice Dax che ha formato un modello double top nell'area di 16.200. Da allora, non ha potuto fare un nuovo massimo più alto, dando così ai ribassisti un motivo per spingere di più.

In secondo luogo, la trasformazione dell'indice Dax da 30 a 40 costituenti aveva lo scopo di “modernizzarlo” e renderlo più attraente per gli investitori, solo che non ha avuto successo.

Tornando al quadro tecnico, il double top pattern ha un movimento misurato, visto in arancione nel grafico sopra. Indica 13.200 come obiettivo minimo, portando probabilmente l'indice Dax nel territorio del mercato ribassista.

Infine, il livello 14.800 ha agito come fondamentale. Ha fornito supporto per quasi un anno, poiché gli investitori hanno acquistato l'indice ogni volta che il mercato ha cercato di spostarsi al di sotto.

Ora che il supporto è rotto, si trasforma in resistenza. Pertanto, qualsiasi possibile rally dovrebbe avere difficoltà ad avanzare oltre 14.800.

Per riassumere, questo è un giorno buio per l'Europa. La guerra nell'Europa orientale è qualcosa di cui preoccuparsi, poiché questo è ciò che si é cercato di evitare a tutti i costi negli ultimi decenni.