HomeNewsI migliori ETF sull’energia da acquistare con buoni rapporti P/E: XLE, XOP e VDE

I migliori ETF sull’energia da acquistare con buoni rapporti P/E: XLE, XOP e VDE

Mircea Vasiu

Gli ETF sull’energia vengono scambiati con una valutazione equa e pagano dividendi elevati poiché i prezzi dell’energia continuano a salire. Quindi quali sono i migliori ETF sull’energia da acquistare?

Lo spettacolare aumento dei prezzi del petrolio ha portato molti investitori a rivolgere la loro attenzione al settore energetico. Se si cerca un’alternativa all’acquisto diretto di azioni di una compagnia petrolifera, gli ETF sull’energia forniscono diversificazione all’interno del settore e vengono scambiati con valutazioni interessanti.

Quindi quali sono i migliori ETF sull’energia da acquistare a fronte delle valutazioni interessanti? Eccone tre da considerare:

  • Fondo SPDR per il settore Energy Select (XLE)
  • SPDR S&P Oil & Gas Exploration & Production ETF (XOP)

Energy Select Sector SPDR Fund (XLE)

XLE è uno dei vari ETF sull’energia che offre esposizione al settore energetico statunitense. Con un dividend yield annuo del 3,75% e un rapporto P/E di 16,64, XLE è un’opzione interessante per coloro che desiderano acquisire esposizione al settore energetico senza investire direttamente nei titoli di una particolare società.

Le principali partecipazioni di XLE sono Exxon Mobil Corporation e Chevron Corporation. Le due società rappresentano il 43,97% delle partecipazioni degli ETF e altre partecipazioni degne di nota sono in EOG Resources (4,87%), ConocoPhillips (4,5%) e Schlumberger NV (4,33%).

I principali settori in cui sono allocate le partecipazioni sottostanti di XLE sono i minerali energetici ed i servizi industriali.

SPDR S&P Oil & Gas Exploration & Production ETF (XOP)

XOP si concentra sul sottosettore dell’esplorazione e della produzione, rappresentando così un’opzione interessante per coloro che desiderano acquisire esposizione alle società coinvolte nella scoperta e nell’esplorazione di nuovi giacimenti di petrolio e gas.

Le partecipazioni principali sono Southwestern Energy Company (2,96%), EQT Corporation (2,91%), Antero Resources Corporation (2,55%) e Hess Corporation (2,44%).

XOP viene scambiato con un rapporto P/E di 13,25 e il rendimento del dividendo annuale è dell’1,26%.

Vanguard Energy ETF (VDE)

A differenza di XOP, le partecipazioni di VDE sono concentrate in pochi titoli, come Exxon Mobil (20,51%) o Chevron (17,09%). VDE negozia con un rapporto P/E più elevato rispetto agli altri due ETF presentati in questo articolo (34.8), ma anche il suo rendimento da dividendo annuale è molto più alto, al 3,52%.

Il rendimento da inizio anno di VDE è +42,71%.