HomeNewsHighlight di mercato: quattro titoli che hanno fatto notizia lunedì

Highlight di mercato: quattro titoli che hanno fatto notizia lunedì

Ruchi Gupta

  • GlaxoSmithKline ha rifiutato tre offerte di Unilever per il settore consumer.
  • Pfizer sta aumentando la produzione della pillola COVID-19 in Francia.
  • La carenza di semiconduttori continuerà nel 2022, afferma l'analista di Nomura.

Unilever ha deciso di acquisire la divisione consumer di GlaxoSmithKline

Lunedì le azioni di Unilever Plc sono scese del 4% dopo che ha dichiarato di essere interessata all'acquisto della divisione consumer business di GlaxoSmithKline plc (NYSE: GSK). Finora GSK ha rifiutato tre offerte Unilever, con l'ultima offerta al prezzo di 68,25 miliardi di dollari.

Sebbene gli azionisti siano divisi sul fatto che Unilever debba spendere di più per l'accordo, la società con sede nel Regno Unito ritiene che la divisione consumer di GSK sia una "buona soluzione strategica". Inoltre, questa acquisizione offrirà una piattaforma di crescita e creerà una scala per un portafoglio consolidato.

Pfizer aumenterà la produzione della pillola per il COVID-19 in Francia

Pfizer Inc. (NYSE: PFE) ha annunciato che aggiungerà un impianto di produzione per la sua pillola COVID-19 in Francia. Questa mossa fa parte del piano della casa farmaceutica di investire 594 milioni di dollari nei prossimi cinque anni. La decisione di Pfizer fa parte del suo obiettivo di aumentare la fornitura globale di paxlovid, un farmaco che ha dimostrato di essere efficace per quasi il 90% nel ridurre l'ospedalizzazione e la morte nelle persone ad alto rischio di malattie gravi, secondo i dati degli studi clinici.

Secondo Pfizer, l'investimento si concentrerà innanzitutto sulla produzione di principi attivi farmaceutici (API) per paxlovid presso lo stabilimento di Novasep in Francia.

Rio Tinto ha registrato una solida domanda di prodotti nel 2021

Jakob Stausholm, CEO di Rio Tinto Plc (NYSE: RIO), ha indicato che nel 2021 l'azienda ha registrato una forte domanda per i suoi prodotti nonostante le difficili condizioni operative che includevano prolungate interruzioni dovute al COVID-19. Sorprendentemente, nonostante le sfide, Stausholm ha indicato che l'azienda ha portato avanti molti dei suoi progetti, come le miniere sostitutive di Pilbara.

Di conseguenza, ciò sottolinea la resilienza dell'azienda e la flessibilità e l'impegno del suo team, dei governi e delle comunità. L'implementazione del sistema di produzione sicura di Rio Tinto sta ottenendo risultati positivi e l'azienda aumenterà quest'anno.

La carenza di semiconduttori continuerà nel 2022

L'ETF VanECk Semiconductor (NASDAQ: SMH) ha chiuso il 2021 con un aumento delle azioni del 45% e l'analista di Nomura David Wong afferma che la carenza di chip sperimentata a livello globale dovrebbe continuare. Wong ha detto a "Squawk Box Asia" della CNBC che quest'anno è improbabile che sia la fine delle attuali sfide per la fornitura di semiconduttori, ma sono previsti miglioramenti. 

Egli ha detto: "Il nostro punto di vista è che i problemi di fornitura, almeno nell'elettronica, continueranno fino al 2022 in molti modi, ma miglioreranno costantemente. L'abbiamo visto nel 2021, lo vediamo continuare nel 2022. Queste carenze verranno risolte con l'avanzare del 2022 e nel 2023”.