HomeGlossarioMargine

Margine

Il margine si riferisce a una pratica commerciale che prevede di prendere in prestito denaro da un broker per acquistare un'azione. Rappresenta anche la differenza tra l'intero valore di un investimento e l'importo che è stato prestato dal broker.

Fondamentalmente, il margine serve come mezzo che consente ai trader di acquistare quantità di azioni maggiori di quelle che possono permettersi. Per raggiungere questo obiettivo, i trader devono prima inviare una richiesta al proprio broker per aprire un conto con margine e pagare una specifica commissione anticipata in contanti, nota come margine minimo. Il margine minimo serve ad aiutare il broker a recuperare denaro se il trader effettua un'operazione in perdita.

In sostanza, un conto a margine consente a un trader di utilizzare i fondi e le attività del proprio conto come garanzia per un prestito. La leva fornita dal conto a margine aumenta i potenziali rischi sia per i profitti che per le perdite.

In alcuni casi in cui un trader subisce una perdita, la società di brokeraggio può mettere il trader in una "margin call", che chiede al trader di depositare fondi o titoli aggiuntivi sul proprio conto per soddisfare il margine di mantenimento. Se l'investitore non lo fa, sarà probabilmente costretto a vendere attività per soddisfare la richiesta di margine.

Torna al nostro glossario completo.

Autore: Mircea Vasiu Aggiornato: July 25, 2022