HomeNewsRiepilogo del mercato di martedì: Apple non sta investendo nelle criptovalute; General Electric divide il business; MasterCard pronta a lanciare carte basate sulle criptovalute

Riepilogo del mercato di martedì: Apple non sta investendo nelle criptovalute; General Electric divide il business; MasterCard pronta a lanciare carte basate sulle criptovalute

Ruchi Gupta

Martedì c'è stata una raffica di attività con la General Electric che si è divisa in tre società pubbliche, MasterCard che ha impostato il lancio di carte basate sulle criptovalute e le azioni di New Relic sono aumentate del 35% dopo il rilascio dei risultati del secondo trimestre.

General Electric si scinde in tre società pubbliche

Nello spazio azionario, la General Electric Company ha rivelato l'intenzione di dividersi in tre società pubbliche separate . Il comunicato afferma che la parte sanitaria si scorporerà entro il 2023 e la divisione energetica dovrebbe diventare un'entità pubblica indipendente entro l'inizio del 2024. La terza entità sarà una società dedicata completamente all'aviazione.

New Relic batte i guadagni del secondo trimestre e le stime dei ricavi.

Le azioni di New Relic Inc. sono aumentate del 35% dopo aver superato le stime dei ricavi del secondo trimestre riportando vendite di 195,69 milioni di dollari rispetto alle stime di 181,9 milioni. Inoltre, la società ha registrato una perdita migliore di quella prevista di 0,10$ per azione, superando le stime di 0,13$ per azione. Per il terzo trimestre, la società prevede ricavi da 198 a 202 milioni di dollari e una perdita per azione da 0,15 a 0,18 dollari.

MasterCard lancerà le carte supportate dalle criptovalute nell'Asia del Pacifico

L'adozione della criptovaluta sta crescendo anche nel settore principale, con aziende come MasterCard Corp che hanno rivelato che all'inizio di quest'anno stavano esplorando opportunità nel settore delle criptovalute.

Recentemente, MasterCard ha rivelato che lancerà le sue soluzioni di criptovaluta nella regione dell'Asia Pacifico. La società consentirà a commercianti e consumatori di richiedere carte di debito, credito e prepagate supportate da criptovalute. Le carte consentiranno agli utenti di convertire le criptovalute in fiat e potranno essere utilizzate in 210 giurisdizioni.

Apple non è pronta per investire in criptovalute

Nonostante la crescente adozione delle criptovalute, ci sono alcuni che sono stati irremovibili nell'abbracciare il nuovo metodo di pagamento. Ad esempio, Apple Inc.   non è pronta a utilizzare i fondi aziendali per l'acquisizione di criptovalute nonostante il suo CEO Tim Cook abbia confermato di essere lui stessi in possesso di criptovalute .

Cook ha affermato che non investirà fondi aziendali in criptovalute perché gli investitori non stanno acquistando azioni Apple per ottenere esposizione alle criptovalute. Ha aggiunto che il produttore di iPhone si sta aggiornando con il settore, ma non ci sono piani immediati per investire in criptovalute. Attualmente, l'Apple Store consente i portafogli di criptovaluta ma non le app di mining.