HomeNewsPrevisione del prezzo NASDAQ 100 dopo che è salito di oltre 1.500 punti dai minimi recenti

Previsione del prezzo NASDAQ 100 dopo che è salito di oltre 1.500 punti dai minimi recenti

Mircea Vasiu

Il NASDAQ 100 ha recuperato oltre 1.500 punti dai suoi minimi recenti e minaccia di superare quota 15.000. È solo un rally del mercato ribassista?

Se c'è un settore che è stato pesantemente colpito nel primo trimestre del 2022, è stato il settore tecnologico. L'indice NASDAQ 100, rappresentativo del settore, è sceso di oltre il -20% dai massimi storici registrati alla fine del 2021, entrando ufficialmente nel territorio del mercato ribassista.

Inoltre, la Federal Reserve degli Stati Uniti ha aumentato il tasso sui fondi federali per la prima volta dalla pandemia di COVID-19. La banca centrale ha idee ben precise e dirette riguardo le sue azioni future.

Tuttavia, l'indice NASDAQ 100 è salito e l'azione sui prezzi rimane ben offerta. È solo un rialzo del mercato ribassista o è davvero ora di acquistare di nuovo azioni?

Il NASDAQ 100 è uscito da un pattern a cuneo discendente

Il quadro tecnico favorisce un maggiore rialzo. Il mercato è recentemente uscito da un modello a cuneo discendente e da allora è cresciuto.

Un cuneo discendente è un pattern di inversione rialzista e il prezzo spesso lo ritraccia completamente. In questo caso, potrebbe esserci un ritorno ai massimi storici, a condizione che i minimi recenti nell'area dei 13.000 punti siano validi.

Perché le azioni si rafforzano se la Fed sta inasprendo la politica monetaria?

Non solo la Fed ha avviato un ciclo di inasprimento, ma la sua retorica è sempre più aggressiva. La Fed non vede più impossibile che il tasso sui fondi federali possa aumentare di mezzo punto percentuale al prossimo incontro, aggiungendo così ulteriori preoccupazioni agli investitori azionari.

Allora perché le azioni salgono?

Una spiegazione potrebbe essere che il divario tra il tasso di inflazione e il tasso sui fondi federali è così grande che il recente aumento dei tassi non ha molta importanza nel frenare la tendenza dell'inflazione.

È un rally del mercato ribassista?

Un rally di mercato ribassista è molto più violento di uno di mercato rialzista. In effetti, l'attuale rialzo è quasi verticale, senza ritiri significativi, indicativo di un rialzo del mercato ribassista.

Tuttavia, il modello di inversione ci dice diversamente. Inoltre, la Fed non agirà più fino a sei settimane da oggi. Nel frattempo verranno pubblicati i dati sull'inflazione di marzo e, se il tasso continuerà a salire, il rally del mercato azionario è destinato a continuare.