HomeNewsIl produttore cinese di veicoli elettrici Li Auto cade dopo aver ridotto le prospettive di consegna; Pechino estende le agevolazioni fiscali per le auto elettriche

Il produttore cinese di veicoli elettrici Li Auto cade dopo aver ridotto le prospettive di consegna; Pechino estende le agevolazioni fiscali per le auto elettriche

News Team

Lunedì le azioni di Li Auto Inc (NASDAQ:LI) sono scese negli scambi pre-mercato negli Stati Uniti dopo che la casa automobilistica cinese ha tagliato le sue indicazioni sulle consegne per il terzo trimestre.

Nel frattempo, le società rivali di auto elettriche Nio Inc – ADR (NYSE: NIO) e Xpeng Inc – ADR (NYSE: XPEV) sono aumentate quando Pechino ha annunciato un’estensione delle agevolazioni fiscali per l’acquisto di auto elettriche.

Li Auto ha affermato che ora prevede di consegnare 25.500 veicoli nel terzo trimestre in calo rispetto a una previsione precedente compresa tra 27.000 e 29.000 unità. Le azioni di Li Auto erano inferiori di circa il 2% negli scambi pre-mercato.

“La revisione è una conseguenza diretta del vincolo della catena di approvvigionamento, mentre la domanda sottostante per i veicoli della Società rimane solida”, ha affermato Li Auto in una nota. “L’azienda continuerà a collaborare strettamente con i suoi partner della catena di approvvigionamento per risolvere il collo di bottiglia e accelerare la produzione”.

Le case automobilistiche cinesi hanno dovuto affrontare una serie di venti contrari derivanti dalla recrudescenza del Covid-19 e dalla continua rigorosa politica di blocco di Pechino per contenere il virus. Questa politica “zero Covid” ha causato interruzioni dell’approvvigionamento nelle fabbriche in tutta la Cina e ha messo sotto pressione l’economia e la spesa dei consumatori.

Per aiutare a mantenere la crescita delle auto elettriche, il Ministero dell’Industria e della Tecnologia dell’Informazione e il Ministero delle Finanze cinesi hanno prorogato il periodo in cui i veicoli a nuova energia saranno esenti da una tassa sull’acquisto fino al 31 dicembre 2023. I veicoli a nuova energia includono sia completamente elettrici che plug -in auto ibride.

Pechino ha esteso in diverse occasioni l’esenzione dall’imposta sugli acquisti da quando la politica è stata introdotta per la prima volta nel 2014 nel tentativo di stimolare la domanda. Insieme ad altri incentivi, la politica ha contribuito a rendere la Cina il più grande mercato di veicoli elettrici al mondo.

Le azioni di Xpeng sono aumentate di oltre il 4% negli scambi pre-mercato, mentre Nio è salito di circa l’1,6%.

Anche se il mercato deve affrontare sfide, le startup cinesi di auto elettriche continuano a lanciare nuovi prodotti quest’anno per stimolare la crescita.

La scorsa settimana, Xpeng ha lanciato il SUV G9, la sua auto più costosa fino ad oggi, per spingersi nella fascia più alta del mercato. Venerdì Li Auto si occuperà di un nuovo SUV chiamato Li L8 con consegne che dovrebbero iniziare a novembre.