HomeNewsIl prezzo di Roku crolla del 26% a causa del rapporto sugli utili

Il prezzo di Roku crolla del 26% a causa del rapporto sugli utili

Hassan Maishera

Le azioni di Roku sono scese di oltre il 26% oggi dopo che la società ha riportato i suoi guadagni del quarto trimestre.

La piattaforma di streaming Roku ha riportato i suoi guadagni per il quarto trimestre del 2021. Le entrate della società sono scese molto al di sotto delle stime degli analisti e questo ha portato il prezzo delle azioni a subire enormi perdite.

Il fatturato del quarto trimestre è stato di 865,3 milioni di dollari, molto al di sotto degli 894 milioni di dollari che gli esperti si aspettavano. Gli utili sono stati di 17 centesimi per azione, contro i 9 centesimi per azione previsti dagli analisti.

I ricavi della società sono cresciuti del 33% anno su anno nel quarto trimestre. Questo è un numero basso rispetto alla crescita del 51% nel terzo trimestre e dell'81% nel secondo trimestre dello scorso anno.

A seguito dello scarso rapporto sugli utili, ROKU ha perso il 26% nelle ultime 24 ore. Al momento della stampa, ROKU viene scambiato a 106$ per azione. La recente scarsa performance potrebbe essere causa del peggiore periodo di sempre per questo titolo.

L'8 novembre del 2018 ROKU ha perso il 22% del suo valore in un giorno. Se l'attuale percentuale di perdita viene mantenuta, oggi diventerebbe il peggior giorno in assoluto per l'azienda nel mercato azionario.

Nel trimestre in corso, la società ha dichiarato che prevede di generare 720 milioni di dollari, con una crescita dei ricavi del 25%. Nel frattempo, gli analisti di mercato prevedono che Roku genererà oltre 748 milioni di dollari nel primo trimestre del 2022.

L'analista di Pivotal Research, Jeffrey Wlodarcza, ha affermato che la maggior parte degli analisti ha ridotto le valutazioni dell'azienda da HOLD a SELL. Egli ha detto:

"La linea di fondo è con la crescente concorrenza, un potenziale indebolimento significativo dell'economia globale, un mercato che NON sta premiando i nomi tecnologici non redditizi con lunghi percorsi verso la redditività e per questo stiamo riducendo la valutazione su ROKU da HOLD a SELL".

Anthony Wood, fondatore e CEO di Roku, ha affermato che le prestazioni dell'azienda potrebbero rimanere al di sotto dei livelli pre-pandemia e ciò potrebbe influire sui prezzi. Egli ha detto:

“È probabile che le vendite complessive di unità TV rimarranno al di sotto dei livelli pre-Covid, il che potrebbe influire sulla crescita attiva del nostro account. Per quanto riguarda la monetizzazione, la spesa pubblicitaria ritardata nei verticali più colpiti dagli squilibri tra domanda e offerta potrebbe continuare nel 2022".