HomeNewsI 4 principali eventi economici che muoveranno i mercati questa settimana

I 4 principali eventi economici che muoveranno i mercati questa settimana

Mircea Vasiu

Questa settimana è ricca di importanti eventi economici che influenzeranno la volatilità del mercato azionario. Due banche centrali annunceranno la loro politica monetaria.

Mentre il mondo intero osserva gli sviluppi della crisi Russia-Ucraina, i partecipanti ai mercati finanziari devono anche considerare gli eventi economici in programma nei prossimi giorni. Questa settimana è piena di eventi di mercato come due banche centrali che annunciano la loro politica monetaria o il rapporto NFP previsto per venerdì prossimo.

La decisione della Reserve Bank of Australia

La Reserve Bank of Australia è la prima banca centrale ad annunciare la sua decisione di politica monetaria, questa settimana. Tuttavia, non è previsto alcun movimento sul tasso di cassa, nonostante l'alto tasso di inflazione probabilmente rimarrà al di sopra dell'obiettivo della banca centrale.

Ciò che conta è la forward guidance e se la RBA segue le azioni di altre banche centrali. Le azioni “down under” devono rimanere influenzate da fattori esterni invece che interni.

La decisione della Banca del Canada

Un'altra banca centrale che dovrebbe pubblicare la sua politica monetaria questa settimana è la Bank of Canada. Questa volta, i partecipanti al mercato si aspettano che la banca centrale aumenti il tasso overnight di un quarto di punto base e una tale mossa dovrebbe pesare sul mercato azionario locale.

La testimonianza di Jerome Powell

L'evento principale della settimana è la testimonianza di Powell. Il presidente della Fed consegnerà la testimonianza semestrale davanti al Senato e alla Camera rispettivamente mercoledì, giovedì.

Le sue parole influenzano notevolmente la volatilità del mercato azionario e gli investitori si concentreranno su qualsiasi accenno all'entità del prossimo aumento dei tassi. Voci di mercato dicono che la Fed è rimasta indietro e ha bisogno di aumentare il tasso sui fondi federali di mezzo punto base e non solo di un quarto. Se questo fosse il caso, il mercato azionario potrebbe subire un'altra caduta.

Salari non agricoli

Infine, per venerdì è previsto il report sui salari non agricoli. Il mercato prevede la creazione di 400.000 nuovi posti di lavoro a febbraio e il tasso di disoccupazione scenderà al 3,9%.

Poiché la Fed ha un duplice mandato, quello della stabilità dei prezzi e della creazione di posti di lavoro, dati sull'occupazione migliori del previsto potrebbero aumentare le possibilità di una Fed più aggressiva alla prossima riunione di marzo.