HomeNewsDovreste comprare o vendere Nikkei 225 prima della decisione della Banca del Giappone?

Dovreste comprare o vendere Nikkei 225 prima della decisione della Banca del Giappone?

Mircea Vasiu

Il Nikkei 225 si consolida al di sotto dei 28.000 fondamentali in vista della decisione della Banca del Giappone prevista questa settimana. Come reagirà il mercato azionario alla dichiarazione della banca centrale?

La Banca del Giappone è l’unica grande banca centrale che pubblicherà la sua politica monetaria questa settimana. Ha scosso i mercati finanziari con la sua decisione di acquistare JGB illimitati (ossia, titoli di stato giapponesi) come parte del suo programma di controllo della curva dei rendimenti innescando un forte movimento al ribasso dello yen giapponese.

Ma il mercato azionario è rimasto indifferente all’allentamento della Bank of Japan. Nonostante sia rimasta l’unica banca centrale ad allentare la politica monetaria mentre altre banche centrali hanno iniziato ad inasprire, il mercato azionario locale è comunque in calo nel 2022.

Nikkei 225 ha seguito gli indici del mercato azionario statunitense e dall’inizio di quest’anno è andato in correzione. Può rimbalzare dai livelli attuali?

28.000 – un livello fondamentale per Nikkei 225

L’indice Nikkei 225 ha formato un modello double top nel 2021. Ha provato due volte a salire al livello di 30.000 e ha fallito entrambe le volte.

Un double top è un modello di inversione che si forma alla fine delle tendenze rialziste. Ha un movimento misurato, calcolato come la distanza dalle altezze al supporto orizzontale, proiettata più in basso dal supporto.

In questo caso, il mercato ha già percorso la distanza indicata dalla mossa misurata. Tuttavia, questa è solo la distanza minima che il mercato dovrebbe percorrere per confermare il modello di inversione.

A questo punto, 28.000 sembra un livello fondamentale. Al di sotto di esso Nikkei 225 rimane ribassista. Se il mercato si muove al di sopra, la proiezione diventa rialzista poiché un pattern testa e spalle inverso suggerisce che potrebbero esserci più rialzi in futuro.

Anche il tasso di inflazione del Giappone sta salendo

L’inflazione è un problema nel mondo. Dopo le misure monetarie e fiscali adottate durante la pandemia di COVID-19, l’inflazione è ormai fuori controllo nella maggior parte delle economie avanzate.

Il Giappone ha lottato con una bassa inflazione in passato. Ha avuto difficoltà a portarla all’obiettivo del 2%, avendo così problemi a mantenere la sua credibilità.

Ma anche nel paese nipponico l’inflazione è ora in aumento. Sebbene non sia ancora all’obiettivo del 2%, gli sviluppi locali suggeriscono che potrebbe raggiungere l’obiettivo a breve.

Secondo un sondaggio nazionale, oltre il 30% delle aziende giapponesi ha aumentato i prezzi tra ottobre 2021 e marzo 2022. Inoltre, il 43,2% intende aumentare nuovamente i prezzi nei prossimi mesi.

Se l’inflazione sale al di sopra dell’obiettivo della Banca del Giappone, la banca centrale potrebbe voler riconsiderare le sue politiche ma, nel frattempo, l’allentamento in corso dovrebbe sostenere il mercato azionario locale.