HomeNewsDovreste comprare o vendere azioni Netflix dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre peggiori del previsto?

Dovreste comprare o vendere azioni Netflix dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre peggiori del previsto?

Mircea Vasiu

Il prezzo delle azioni di Netflix scende di oltre il 25% a causa di utili scarsi e basse previsioni di crescita. Quindi dovreste comprare o vendere le azioni?

Gli azionisti di Netflix hanno atteso i risultati finanziari del primo trimestre 2022, pubblicati ieri. Con sorpresa di molti, il modello di business di Netflix ha difficoltà a crescere; almeno, non lo fa con le cifre di una volta.

Di conseguenza, il prezzo delle azioni è sceso di oltre il 25% nel trading pre-mercato, poiché la società ha avvertito del rallentamento della crescita dei ricavi e della forte concorrenza.

La crescita dei ricavi è rallentata nel primo trimestre del 2022

I ricavi sono cresciuti nel primo trimestre dell’anno, anche se non al ritmo previsto. Netflix ha registrato ricavi su base annua superiori del 9,8%. Inoltre, il margine operativo è migliorato di oltre il 25%.

Tuttavia, l’utile netto, o la linea di fondo, è sceso a 1.597 miliardi rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

La forte concorrenza rende più difficile aumentare i membri

L’aumento della concorrenza è una delle cause del rallentamento della crescita dei ricavi. Secondo le stime di Netflix, oltre ai 222 milioni di famiglie paganti, l’abbonamento è condiviso con oltre 100 milioni di famiglie aggiuntive.

Poiché le società di intrattenimento tradizionali si sono rese conto che lo streaming è un business enorme, hanno lanciato nuovi servizi che ora sono in diretta concorrenza con Netflix.

Come hanno reagito le azioni Netflix?

Il più grande shock per gli investitori dopo il rapporto di ieri è stato vedere che Netflix ha perso abbonati per la prima volta in dieci anni. Inoltre, si prevede che nel prossimo trimestre ne seguiranno altri.

Di conseguenza, il titolo è crollato di oltre il -25% nel trading pre-mercato.

Con il declino di oggi, le azioni di Netflix hanno cancellato tutti i guadagni realizzati durante la pandemia di COVID-19. All’attuale prezzo di 245$ per azione, Netflix viene scambiato al di sotto della principale area di supporto a 280$.

Alla fine di gennaio, Pershing Square, l’hedge fund appartenente al famoso investitore Bill Ackman, ha acquisito azioni Netflix a circa 390 dollari ad azione per un valore di 1,1 miliardi di dollari totali. Quindi il calo di ieri potrebbe aver danneggiato la performance futura, ma la grande domanda qui è: Ackman e il suo hedge fund compreranno l’attuale calo?